Verso le comunali: Frontini-Insogna, “questione di feeling che non c’è”: salta il possibile accordo per le comunali tra Viterbo 20/20 e Progetto Viterbo

Cittapaese.it aveva lo scorso novembre lanciato un interrogativo pesante: possibile mai che tutte le liste civiche indipendenti che si presenteranno alle prossime comunali non possano trovare un accordo tra loro? Era una domanda che ci facevamo e a renderlo auspicio possibile furono la lista 2020 di Chiara Frontini e Progetto Viterbo di Sergio Insogna che, probabilmente perchè molto sollecitato dall’idea parlò incautamente di Terzo Polo. Eppure fino a quel momento lì, anche per umana simpatia, i colloqui tra Insogna e la Frontini erano andati a gonfie vele, gli obiettivi comuni sembravano essere parecchi e anche le idee su come raggiungerli; ma di lì a poco i rapporti si sarebbero poi parecchio raffreddati perchè in casa “20/20 molti vedevano non chiara la posizione di Insogna, civico, ma anche esponente del Psi locale (che però alle prossime comunali non si presenterà e quindi non si alleerà con il centrosinistra,  si farà rappresentare dalla lista Progetto Viterbo, dando mandato a quest’ultima di stringere intese trasversali e di ampio respiro). L’accordo tra Progetto Viterbo e 20/20 salta definitivamente quando  in una riunione il movimento della Frontini  lo boccia  perchè contrario: qualche giorno dopo la  stessa portavoce Chiara  presenta la sua ufficiale candidatura a sindaco e quella di Antoniozzi ad assessore alla Cultura. Insogna viene a sapere della cosa e la comunica ai suoi che restano delusi per quanto successo e gli chiedono  di interrompere ogni trattativa definitivamente con la Frontini: lo stesso confida ai fedelissimi che la trattativa era già fallita definitivamente quando la portavoce di 20/20 aveva annunciato le due candidature perchè per lui sarebbe stato  impossibile iniziare un percorso di collaborazione con un possibile alleato che  ti si presenta a giochi fatti. Possibile dialogo saltato del tutto quindi, e primo tentativo di aggregazione di liste civiche che fallisce, un segnale che non rende facili possibili nuove alleanze future sia per 20/20 che per Progetto Viterbo probabilmente destinati ad affrontare le comunali ognuno per conto suo, in “splendida solitudine”.

(pasquale bottone)

Foto: Tusciatimes

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *