Una “Guida per i senza fissa dimora”, la prima a Viterbo edita da L’altro circolo

Nasce, a Viterbo, la “Guida ai centri socio assistenziali di prima accoglienza per le persone senza fissa dimora” edita dall’Associazione L’altro Circolo, centro culturale di iniziativa omosessuale.

L’intento è quello di fornire informazioni utili alle persone che hanno bisogno di particolari attenzioni e sostegno. La mappa rappresenta il centro storico della Città dei Papi e, tramite una dettagliata leggenda, le strutture che offrono aiuto.

La leggenda è divisa in otto aree tematiche, cromaticamente connotate: Ascolto e assistenza, Dormire-Posti letto, Mangiare, Vestirsi, Curarsi, Dipendenza, Aids, LGBTQI. Ogni associazione presente sulla guida destina tempo e sforzi per la cura dei bisognosi.

L’idea di questo progetto sorse, più di un anno fa, quando Giancarlo Mazza, presidente de L’Altro Circolo, iniziò a collaborare con la Protezione Civile nell’operazione Emergenza Freddo. I volontari individuavano le persone all’addiaccio e portavano loro sostentamento.  Da qui l’idea di fornire loro una guida cartacea con tutte le informazioni sui punti di accoglienza.

Ad oggi, informa Mazza, le persone senza fissa dimora nella città di Viterbo sono circa una trentina. La metà è accolta dalla Caritas nella sua struttura, gli altri dormono nelle grotte di tufo che circondano le mura.

Questa guida verrà distribuita nei dormitori, nelle stazioni e mense frequentate da persone senza fissa dimora.

 

Emanuela Dei

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *