Home Politica Ultimora: assegnate a Viterbo le Porchettiadi 2017: euforia a Palazzo dei Priori per il grande risultato raggiunto, trasmesso in diretta tv in 74 paesi
Ultimora: assegnate a Viterbo le Porchettiadi 2017: euforia a Palazzo dei Priori per il grande risultato raggiunto, trasmesso in diretta tv in 74 paesi

Ultimora: assegnate a Viterbo le Porchettiadi 2017: euforia a Palazzo dei Priori per il grande risultato raggiunto, trasmesso in diretta tv in 74 paesi

0
0

La notizia è di queste ore e piuttosto clamorosa: starebbe per essere assegnata a Viterbo la prima edizione new global delle Porchettiadi, manifestazione internazionale di respiro “olimpico” che vedrebbe la partecipazione di 64 stati di 5 continenti e l’egida del CPO, Comitato Porchettofilo Olimpico. La data d’inizio non è ancora stata stabilita, ma  dovrebbe essere i primi di luglio per 25 giorni di gare e la diretta televisiva in 74 paesi. Le competizioni si terranno in tutta la città dei Papi ed in alcuni paesi della provincia: tra le specialità previste l’assaggio veloce di porchetta ( da battere il record mondiale del giapponese Haka Luka, 20 secondi netti tra presa, masticazione e degustazione della porchetta); l’ingerimento di porchetta a squadre, la deglutizione di fondo, il salto in bocca, il sollevamento porchetta e la maratona alimentare finale. Si tratta di una manifestazione che porterà sicuramente turisti da tutto il mondo, che tante città avrebbero voluto ospitare e che solo il duro lavoro del Signor C, dell’assessore B e di tutta la giunta comunale ha reso possibile: a Palazzo dei Priori non nascondono la grande soddisfazione per l’insperato risultato ottenuto: ma a livello di valorizzazione della porchetta, lo si sa, Viterbo ha  una lunghissima tradizione e come si vede non ha ancora rivali: ma anche  a livello di sagre e di Panino Festival Viterbo continua ad essere notissima ed ultraconsiderata a livello internazionale. Ciò lascia ben sperare per il futuro, affinchè nuovi eventi simili possano essere assegnati al capoluogo della Tuscia per la felicità dei tanti appassionati della “cultura mangereccia di piazza” ivi presenti.

(pa.bo.)  

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close