Home Cronaca Trasporti, Orte Roma, la Siberia in treno, il “comitato pendolari” viaggia in “carri frigo”
Trasporti, Orte Roma, la Siberia in treno, il “comitato pendolari” viaggia in “carri frigo”

Trasporti, Orte Roma, la Siberia in treno, il “comitato pendolari” viaggia in “carri frigo”

0
0

Riceviamo e pubblichiamo la lettera indirizzata dal Comitato Pendolari Orte Roma indirizzata a Trenitalia, alla Regioni  Lazio,  Marche ed  Umbria e per conoscenza al MIT ( Ministero Trasporti e infrastrutture).  Riguarda il Regionale 2321 da loro oggi ribattezzato “PALLA DI NEVE”

 

Con questa lettera il Comitato Pendolari Orte segnala l’ennesima giornata di disagio dei pendolari che utilizzano i treni in transito nel nodo ferroviario di Orte.

Non bastava la fallimentare gestione dell’emergenza neve a Roma

Regionale 2321 del 28/02/2018

con la conseguente soppressione del 50% dei treni regionali e ritardi biblici su molti dei convogli in servizio.

Questa mattina il treno RV 2321 proveniente da Ancona e diretto a Roma Termini con un ritardo ad Orte di 75 minuti, si presentava con due carrozze completamente ghiacciate e con presenza di neve all’ interno dei vagoni. Altre carrozze, più “fortunate”, non avevano neve all’ interno ma il riscaldamento non riusciva a portare la temperatura interna a valori accettabili. Si viaggiava con cappello e cappuccio al fine di avere un minimo sollievo.

I viaggiatori hanno segnalato anche pericolose formazioni di ghiaccio in prossimità dei passaggi di intercomunicazione tra un vagone e l’altro

Vogliamo ricordare, se mai ce ne fosse bisogno, che i pendolari si recano a Roma (nel nostro caso) per andare al lavoro o per motivi di studio. Questo, in un paese civile, non è il modo di trattare i passeggeri. Non pretendiamo sedili in pelle, televisori, collegamento wifi o altri “lussi” presenti sui treni Alta Velocità.

Vogliamo viaggiare in modo SICURO e DIGNITOSO.

Il ghiaccio dentro delle carrozze è la cartina di tornasole della scarsa manutenzione a cui sono sottoposti i convogli .

In allegato, a riprova di quanto scritto, inviamo alcune foto fatte dai nostri colleghi pendolari dove si vede chiaramente la presenza della neve dentro le carrozze.

Speriamo che chi ha la facoltà e la possibilità di “fare” muova qualche cosa al fine di garantire, a chi si sposta per studio o lavoro, la stessa dignità degli utilizzatori dei treni Alta Velocità.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close