Home Cronaca S. Rosa, festa religiosa e di tutti: eppure la Viterbo feudale e classista continua ad imporre le tribune a pagamento
S. Rosa, festa religiosa e di tutti: eppure la Viterbo feudale e classista continua ad imporre le tribune a pagamento

S. Rosa, festa religiosa e di tutti: eppure la Viterbo feudale e classista continua ad imporre le tribune a pagamento

0
0

Santa Rosa festa religiosa, momento importante ed emozionante il trasporto della Macchina, eppure non tutti la considerano così evidentemente: c’è una Viterbo feudale e classista che la vuole festa delle elites, a pagamento. Cosa assurda, per un evento unico e particolare che dovrebbe essere di tutti e che invece viene usato per imporre scelte antipopolari come il montaggio di tribune (nella foto quelle dello scorso anno)lungo il percorso: piazze chiuse ed occupate dalle suddette tribune ovunque, e prezzi in aumento addirittura per poter godere del privilegio. 45 o 40 euro per assistere al passaggio della Macchina, come fosse un evento di spettacolo, una concerto musicale, una manifestazione qualunque: uno stato di cose veramente avvilente che tra parentesi non concorre a limitare le spese per l’organizzazione, che va ad un appalto privato e che non contribuisce nemmeno a migliorare lo stato delle casse comunali. Per riportare Viterbo nel 2017 sarebbe da abolire immediatamente questa farlocca ed odiosa istituzione delle tribune, l’anno scorso addirittura coperte dagli sponsor come gli spalti di un campo sportivo: veramente incredibile che questi abusi si perpetuino ancora e che le piazze non vengano riaperte interamente ai cittadini viterbesi, che hanno diritto tutti ugualmente, e senza esborso di un euro, a godersi in pace la festa della loro santa patrona.

(p.b.)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close