Home Politica Ritorno al passato o al futuro? Rinasce la Democrazia Cristiana a Viterbo
Ritorno al passato o al futuro? Rinasce la Democrazia Cristiana a Viterbo

Ritorno al passato o al futuro? Rinasce la Democrazia Cristiana a Viterbo

0
0

Ci sono di quelle novità che accendono la vita politica cittadina molto più delle altre, che costituiscono contemporaneamente un ritorno al futuro o forse anche al passato: sorpresi e sconvolti dal clamore della notizia salutiamo la “riapertura” della Democrazia Cristiana a Viterbo. Che poi la città dei Papi con lo scudo crociato ha sempre avuto un particolare feeling, si pensi agli Sbardella, agli Andreotti e ai Gigli ed ora anche ai “nuovisti” protagonisti del deja vu cittadino, Renzo Poleggi, nominato segretario regionale elettorale della D.C. della regione Lazio e Renato Arciola, nominato segretario politico provinciale della D.C. di Viterbo. Mentre la Dc di un tempo era “centrista” in maniera autosufficiente e tutt’al più strizzava l’occhio a sinistra (dappertutto tranne a Viterbo), la DC risorta si colloca immediatamente a destra, con la prospettiva di future alleanze con il polo moderato cittadino. Ancora una volta il capoluogo della Tuscia sembra prevenire gli eventi, quindi, ci aspetterà a breve una resurrezione nazionale in grande stile? Possibile, anche se non probabile: intanto godiamoci questa primizia locale per cuori nostalgici, di quelli che si augurano che la città torni ai fasti andreottiani e torni a svettare imperioso su Palazzo dei Priori e Palazzo Gentili sempre lui, l’immortale scudocrociato.

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close