Home Politica Riqualificare il Poggino senza Manuale Cencelli: la proposta di Unione della Tuscia
Riqualificare il Poggino senza Manuale Cencelli: la proposta di Unione della Tuscia

Riqualificare il Poggino senza Manuale Cencelli: la proposta di Unione della Tuscia

0
0

In questi giorni di infinite polemiche sulla visita di Gentiloni e sull’effettiva possibilità di poter disporre delle altisonanti cifre promesse per la riqualificazione delle periferie, l’Unione della Tuscia riprende una sua idea pratica e certo  molto meno costosa per ridare vita al Poggino. Pubblichiamo di seguito la proposta di Udt. 

 

Per dare nuova vita al Poggino basta un tratto. Nel corso di un recente incontro accennammo all’idea. Oggi iniziamo a darle corpo, col preciso intento di inserirla nel programma cui stiamo lavorando in vista del prossimo confronto elettorale.
Appare piuttosto evidente come esista una sola possibilità di nascita a nuova vita del Poggino. Affinchè la zona possa amplificare decentemente il suo ruolo di volano economico cittadino è necessario e non più rinviabile che la prossima Amministrazione trovi risorse e ferma volontà utili a congiungere via dell’Industria con la SR2 Cassia Nord, attraverso la realizzazione di un’opera dai costi relativamente contenuti potenzialmente afferente enormi benefici in termini occupazionali.
C’è inoltre un aspetto non secondario riguardante l’attuale stato della viabilità sulla Cassia Nord. Dopo la fortunata apertura del Parco Commerciale Città dei Papi l’unica importante arteria secante Viterbo in direzione Siena risulta essere sistematicamente intasata, non essendo possibile allargare la sede stradale nel tratto che va dalla rotonda al termine dei fabbricati commerciali, che arrivano ad affacciarsi su strada.
L’opera proposta risulterebbe pertanto utile anche al decongestionamento del traffico.
Nelle prossime settimane chiederemo ad alcuni professionisti del settore uno studio di massima del progetto, al fine di quantizzarne l’impegno economico per la futura Amministrazione e di poterne valutare, dati alla mano, le inevitabili ricadute d’investimento privato ed occupazionali.
#staytuned

Unione della Tuscia 

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close