Povero Barelli, è diventato un “moralista” come tanti: le critiche alle spese per Santa Rosa (!!)

Sono lontani i tempi in cui Barelli, seguendo l’adagio di Formica per cui la politica era “sangue e merda” si tuffava nell’amministrazione della cosa pubblica, organizzando e proponendo di qua e di là con tanto di lunghi e costosi spostamenti della Macchina di Santa Rosa a Milano, etruscologie varie, fame continua di grandi eventi ( meglio se affidati alla Caffeina’s Family). Ora l’ex assessore, dimentico delle sue passate frequentazioni (meglio non ricordare loro l’onorevole Fioroni, si rischia di farli urlare dalla paura) non fa che criticare l’attività della giunta Michelini, ora anche sui 100000 euro destinati dai fondi di riserva alla Festa di Santa Rosa: Barelli pone l’indice accusatore su qualunque cosa facciano i suoi ex colleghi di coalizione, di cui tutta la lista civica Viva Viterbo ha imparato nel frattempo a disinnamorarsi. E’ tempo di opposizione dura e pura, le elezioni sono vicine e c’è da accreditarsi non senza coraggiosa baldanza e sprezzo della memoria collettiva come forza antisistema: povero Barelli, lui uomo d’azione spericolato diventare così all’improvviso, un rancoroso “moralista” come tanti, chi l’avrebbe mai detto?

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *