Home Politica Politica alla viterbese, il patto di non aggressione tra maggioranza e opposizione sulla pelle dei cittadini
Politica alla viterbese, il patto di non aggressione tra maggioranza e opposizione sulla pelle dei cittadini

Politica alla viterbese, il patto di non aggressione tra maggioranza e opposizione sulla pelle dei cittadini

0
0

Più si guardano le cronache politiche cittadine più si ha netta l’impressione che Viterbo sia abbandonata al disinteresse della politica, sia per quello che riguarda la maggioranza che l’opposizione a palazzo dei Priori: la prima non pare finora abbia partorito idee particolarmente innovative e apprezzabili, balbetta in continuazione e chiaramente non ha ancora preso le misure, l’altra,  a parte qualche piazzata ormai divenuta folcloristica, il nulla.

E meno male che c’è il bando per la gestione dei rifiuti che va rinnovato, ci vorrebbe un controllo costante, mai rilassato così come per la riapertura della ztl di via San Lorenzo, manifesto regressista della maggioranza by Santucci.

La sensazione è che maggioranza e opposizione abbiano firmato il solito patto di non aggressione alla viterbese, “io faccio le mie cose, tu le tue e restiamo amici”, il patto del nulla di fatto cui la storia della città ci ha abituato.

Un atto scellerato per una città in ginocchio, piegata da disoccupazione, abbandono, dilettantismo arrogante della sua classe dirigente; ma secondo voi interessa qualcosa ai tanti piccoli gruppi di interesse personale in circolazione?

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *