Piano periferie: e se davvero venisse eliminato l’anacronistico passaggio a livello cittadino? Non ci neghiamo la speranza, ma con gli occhi bene aperti e vigili

Fosse che fosse davvero che la riqualificazione promessa delle periferie ci consentisse davvero di eliminare l’anacronistico passeggio a livello in pieno centro cittadino?  Dell’eventuale piano relativo a quanto suddetto scriveva ieri il “Corriere di Viterbo” che riferiva di una prevista eliminazione del passaggio a livello di piazzale Gramsci attraverso la realizzazione di un sottopassaggio. Sarebbe un progetto che la politica e le istituzioni devono alla città da molti anni e che potrebbe rappresentare una prova molto visibile e a portata di mano di tutti dell’effettiva realizzazione dei lavori:  l’importante è che finisca la stagione degli annunci seguiti dall’oblìo, di situazioni simili Viterbo ne ha subite a decine negli anni e le perplessità dinanzi ad ogni  dichiarazione altisonante che possono nascere nei cittadini sono per questo   comprensibili e fisiologiche; è pur vero però che chiudere aprioristicamente ad ogni possibile vera attuazione del piano annunciato, come se ci trovassimo dinanzi ad un nuovo episodio di “Balle spaziale” fa male al cuore, perchè spinge ad eliminare anche la speranza. L’atteggiamento deve essere di grande attenzione e sorveglianza, di controllo di quello che verrà fatto continuo da parte di tutti, in primis degli organi di stampa perchè la città non può permettersi di vivere in eterno di fandonie. Ed ora chiudiamo come abbiamo inziato,  fosse che fosse davvero che la riqualificazione promessa delle periferie ci consentisse di eliminare l’anacronistico passeggio a livello in pieno centro cittadino?  Sarebbe il  minimo, altrochè concessione dall’alto…

(pasquale bottone)

foto corriere di viterbo

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *