Ore 19, 41 l’Italia si tinge di giallo per Giulio Regeni: due anni dalla scomparsa, senza verità e giustizia

L’Italia si tinge di giallo per Giulio Regeni. A due anni esatti dalla scomparsa a Il Cairo del ricercatore friulano, oggi alle 19.41 – l’ora dell’ultimo messaggio inviato da Giulio – oltre 100 piazze, da Nord a Sud, da Roma al Friuli Venezia Giulia, hanno risposto all’appello della famiglia e di Amnesty International e, con fiaccole gialle, hanno chiesto verità e giustizia per il giovane torturato e ucciso in Egitto.

La famiglia, come ha confermato all’ANSA la madre, Paola Deffendi, ha partecipato all’iniziativa organizzata nella piazza di Fiumicello (Udine), paese natale di Giulio. Alle 19.41 i partecipanti hanno alzato  la loro fiaccola gialla, restando in silenzio per qualche minuto. A seguire, nella sala Bison, l’incontro “Pensieri, parole e musica per Giulio”, con la partecipazione, tra gli altri, del presidente della Fnsi Giuseppe Giulietti, di Valerio Mastandrea e Daniele Silvestri. Anche il palazzo della Regione Fvg a Trieste tinta di giallo, fiaccolata in piazza.

(r.g.)

Foto: Ansa

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *