Home Politica “Ma dove prendono i soldi per la campagna elettorale?”: Erbetti (m5s) invita partiti e liste civiche a fare chiarezza
“Ma dove prendono i soldi per la campagna elettorale?”: Erbetti (m5s) invita partiti e liste civiche a fare chiarezza

“Ma dove prendono i soldi per la campagna elettorale?”: Erbetti (m5s) invita partiti e liste civiche a fare chiarezza

0
0

Abbiamo incontrato Massimo Erbetti candidato sindaco per il M5s  che proprio oggi ha fatto appello a partiti e liste civiche  a rendere pubbliche le spese che sosterranno in campagna elettorale e la provenienza degli eventuali  finanziamenti ricevuti. Una richiesta che già fa molto discutere.  

In questi giorni lei ha lanciato il “Patto con i cittadini”  ci può spiegare di cosa si tratta?

“Abbiamo fatto due richieste a tutti gli altri candidati, una è quella di presentarsi con una propria lista collegata al candidato sindaco, visto che ogni giorno si mettono insieme due, tre, quattro, addirittura otto liste per accaparrarsi più voti. Questo è un metodo per prendere più voti, così non va bene, non è corretto nei confronti dei cittadini.

Purtoppo il  problema si presenterà  una volta eletti, quale sarà il programma che porteranno avanti tante liste unite sotto un unico nome? Si passeranno cinque anni a litigare”.

Come dice lei  ci potrebbero essere una miriade di candidati a sindaco…

“Ognuno deve prendersi la  responsabilità di governare con il proprio programma, non si può  e non si deve amministrare tutti insieme, dove ognuno vuole aver voce e ragione, questo porterà solo immobilismo senza il raggiungimento di nessun obiettivo.

Ma sono i meccanismi della politica, anche al ballottaggio saranno tutte alleanze….

“Noi non ci alleeremo con nessuno perchè non ci interessa la spartizione delle poltrone, ma solo governare”.

Parlavamo del “Patto con i cittadini”, la seconda proposta?

“Quella di rendere pubbliche le entrate e le uscite dei candidati”.

Come mai è così interessato a sapere quanto e come spendono i suoi colleghi?

“Credo sia un diritto degli elettori sapere quanto viene investito in campagna elettorale e soprattutto  perchè.

Non riesco a spiegarmi perchè investono così tanto per una competizione che non ha ritorno economico”.

Crede che i cittadini, di fronte ai tanti problemi della nostra città, vedano come priorità sapere quanto spende un candidato, trattandosi tra l’altro di liste civiche, sprovviste di apparati riconosciuti?

“Io come cittadino vorrei sapere perchè quella lista, quel movimento o quel partito, spende diecimila euro per una campagna pubblicitaria,  dove li prende e perchè, sapere se sono delle donazioni  spontanee o meno. C’è chi ha aperto una o più sedi, chi una sola, ma meravigliosa , il problema è capire perchè investire così tanto per andare ad amministrare, sembra che ognuno promuova se stesso per interessi che vanno al di là del bene pubblico”.

Perchè scusi, gli altri non possono avere una passione politica che va oltre il tornaconto personale?

“Assolutamente sì, però bisogna dire da dove proviene il denaro,  è una cosa importante è una questione di trasparenza. In assoluto la prima cosa e fondamentale”.

Cosa pensa dei programmi degli altri schieramenti?

“Intorno a me vedo  solo promozione pubblicitaria personale, più che programmi, sembrano tutti spot propagandistici” .

Qualcuno ha reso noto il suo programma però…

“Dicono “faremo questo”senza assolutamente specificare da  dove prenderanno  i soldi per realizzarlo, oppure “parteciperemo  ad un bando europeo” , ma quelli non sono soldi certi su cui fare conto.  Lo ribadisco,  non vedo niente di concreto, ma solo spot  fini a se stessi”. (b.f.)

 

 

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close