Home Politica La nota: Viterbo, crisi comunale, assessori transfughi con delega? No Grazie, se cambi partito restituisci il mandato al sindaco, non siamo a Porta Portese
La nota: Viterbo, crisi comunale, assessori transfughi con delega? No Grazie, se cambi partito restituisci il mandato al sindaco, non siamo a Porta Portese

La nota: Viterbo, crisi comunale, assessori transfughi con delega? No Grazie, se cambi partito restituisci il mandato al sindaco, non siamo a Porta Portese

0
0

Va bene, lo sappiamo che cambiare partito, anche nel corso della stessa legislatura, non è vietato, nel nostro paese non c’è il vincolo di mandato e nessuno vuole discutere ciò.

Il problema è che, soprattutto se il tutto viene riportato agli enti locali, si rischia poi di assistere ad un mercato delle vacche infinito perchè, ad esempio, l’assessore che si sposta porta con sè la delega.

E allora ovviamente gli appetiti dei partiti si scatenano ed inizia il gioco delle offerte, dei corteggiamenti che può finire in un vero e proprio calciomercato dei poveri e che sinceramente è uno spettacolo imbarazzante.

Sarebbe molto meglio che il transfuga, all’avvenuto cambio di squadra, almeno restituisse la delega al sindaco per dar luogo ad un’ operazione di rimpasto della giunta o affinchè il mandato torni al partito originario.

Nella polemica di questi giorni sulla scelta dell’assessore Nunzi di lasciare la Lega per Fratelli dì’Italia, a parte gli ultimatum e le questioni di principio (forse anche comprensibili del senatore Fusco) non ci sono vittime nè carnefici, ma solo gravi inopportunità: a catena poi la crisi politica di un’amministrazione che non ha mai trovato nè intesa nè coesione politica: certo Arena può ancora provare un tardivo azzeramento, ma dovrebbe partire proprio dalle deleghe di tutti quelli che finora hanno cambiato casacca che dovrebbero essere ridiscusse e riassegnate.

D’accordo che non è vietato cambiare idea ed aria, ma una sorta di autoregolamentazione etica una amministrazione se la deve porre, anche affinchè la cittadinanza non assista ai tristi spettacoli cui sta assistendo: poi a Viterbo, di questi tempi, se non metti i puntini sulle i, davvero i partiti il mercato del sabato, del lunedì, del martedì, altro che a Via Garbini o Piazza della Rocca, lo spostano proprio a Palazzo dei Priori.

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *