L’intervista: “Saremo molto più vicini a chi simpatizza per noi, promesso”: incontro con il candidato sindaco M5s Massimo Erbetti

L’altra sera per l’incontro con Di Battista e la Lombardi piazza Unità d’Italia era davvero gremita, la partecipazione di pubblico c’è stata ed anche imponente. Una risposta popolare sorprendente visti gli ultimi mesi di polemiche interne più o meno velate e di difficile scelta del candidato sindaco che hanno caratterizzato il meet up viterbese ed anche l’allontanamento che si presuppone netto di Grillo dal Movimento. Massimo Erbetti, il candidato sindaco alla fine prescelto, ovviamente è molto soddisfatto e carico per l’accaduto, gli chiediamo se si aspettasse innanzitutto tanta gente.

“Sì, me l’aspettavo- non fa fatica a dire, ero convinto che ci sarebbe stato tanto pubblico, tutti ne eravamo sicuri al meet up”.

Come spiega questa partecipazione così numerosa…

“Credo che ci sia molta insoddisfazione e paura in giro, è un momento molto faticoso per tutti. Noi ci sforziamo da sempre di ascoltare la gente, di non rinchiuderci nel Palazzo, siamo l’unica speranza per chi ha perso le motivazioni per interessarsi alla cosa  pubblica. Poi Di Battista e la Lombardi sono due straordinari comunicatori che sanno dialogare e coinvolgere il pubblico sui veri  temi seri della politica come pochi”.

A dire il vero voi del meet up di Viterbo non eravate sembrati sempre apertissimi verso l’esterno…

“Le dò ragione, c’è stato sicuramente qualche difetto di comunicazione che andrà corretto, lo stesso fatto che le nostre riunioni pubbliche avvenivano alle nove di sera ha allontanato  molta gente stanca a quell’ora dopo una giornata di lavoro. Apriremo lo spazio anche in altre ore, andremo in giro ad intervistare i cittadini per raccogliere le loro principali esigenze, io stesso mi muoverò molto per la città, vedrò e ascolterò. Non faremo mancare la nostra attenzione a nessuno ed io non avrò peli sulla lingua, le cose che non vanno, le zone oscure di Viterbo, ecco io non mi farò pregare per dire quello che penso al riguardo o prendere posizione”.

Su cosa si fonderà innanzitutto la vostra campagna elettorale…

“Sul recupero del centro storico che deve diventare un punto di svolta per lo sviluppo della città, bisogna aiutare le piccole botteghe artigiane a riaprire, è necessario che rivalutiamo le nostre tradizioni, quello che abbiamo di nostro e di caratteristico. Con la politica dei grandi centro commerciali non si va da nessuna parte, c’è il naufragio totale della città”.

In conclusione lo ammetta, serve al meet up di Viterbo una vera ripartenza, l’immagine è parsa a lungo grigia…

“Le posso assicurare che tutti gli attivisti hanno sempre messo tutto il loro impegno, il nostro portavoce in consiglio comunale di qualsiasi cosa si parlasse era sempre informatissimo. Ecco, forse abbiamo dedicato troppo tempo a tecnicismi, a regolamenti e temi amministrativi che sembrano, non sono, distanti dalla quotidianità dei cittadini. Forse talvolta sarebbe stata necessaria un po’ di grinta in più, più decisione, su questo cercherò di attivarmi, con l’intenzione di ridurre le distanze con chi ci segue che non abbiamo mai messo, ma che forse può essere sembrato avessimo messo per concentrarci sul lavoro da fare al meet up, che è sempre stato tanto. Prometto che saremo molto vicini a elettori e simpatizzanti, lo  scriva per favore”.

(pasquale bottone)

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *