Home Politica L’intervista: “Per Serra e Ciambella il primo turno delle comunali siano le “primarie” del Pd”, cittapaese.it incontra l'”assessore indipendente” Tonino Delli Iaconi
L’intervista: “Per Serra e Ciambella il primo turno delle comunali siano le “primarie” del Pd”, cittapaese.it incontra l'”assessore indipendente” Tonino Delli Iaconi

L’intervista: “Per Serra e Ciambella il primo turno delle comunali siano le “primarie” del Pd”, cittapaese.it incontra l'”assessore indipendente” Tonino Delli Iaconi

0
0

Subentrato nel 2014 alla guida dell’assessorato alla Cultura, al posto del discusso Barelli (causa conflitti d’interesse di matrice “filipporossiana” di quest’ultimo) Tonino Delli Iaconi non è comunque mai stato uomo di partito, non ha tessere ed, anche se le sue idee politiche vanno da sempre in direzione centro-sinistra,  la sua figura continua ad essere considerata indipendente.

In questo momento, alla luce dei buoni risultati che a suo avviso l’amministrazione Michelini ha raggiunto in questi anni, il suo timore è che il lavoro svolto si disperda nella lotta tra fazioni (“panunziani”, “fioroniani”) proprio nel momento in cui lui considererebbe necessaria armonia ed unità d’intenti.

La spaccatura del Pd intervenuta di recente mi par di capire che non le è affatto piaciuta…

“Per niente, io ho sempre creduto che la diversità di posizioni possa diventare fenomenale occasione di scambio e di crescita per chiunque la viva, mi considero un uomo del dialogo e le rotture non sono sempre indispensabili, anzi…”.

Scendiamo nel dettaglio…

“Voglio dire che ammetto l’esuberanza dei caratteri, capisco che sia complicato condividere tutte le “visioni” che si hanno della città,  do per scontato che in un partito possano nascere contrasti anche accesi, incomprensioni, questioni di principio, dispute forti, ma a mio avviso non ci deve mai essere nulla che non possa essere ricomposto, specie quando l’alternativa è diventare una minoranza litigiosa con scarso potere politico”.

Come pensa si possa ovviare a tutto ciò?

“Credo che Serra e la Ciambella debbano considerare questo primo turno delle comunali come una sorta di primarie,  che non si è fatto in tempo a far svolgere, del Pd.

L’importante è che uno dei due riesca ad arrivare al ballottaggio, l’altro a quel punto a mio avviso dovrebbe supportare chi ottiene più voti, dargli una grossa mano, senza tentennamenti, a raggiungere la vittoria finale. Certo primo traguardo fondamentale arrivare al secondo turno”.

Eventualità possibile, al momento secondo lei?

“Non vedo in giro proposte politiche imbattibili, nè invincibili armate: certo non sarà facile, ma Serra e la Ciambella non mi sembrano sconfitti in partenza per nulla: a patto che ritrovino il dialogo e quanto prima possibile, mi auguro”.

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close