La politica “parrocchiale” dei 5 stelle Viterbo: ma il buonismo ecumenico non riesce a nascondere le lotte interne

Mentre in tutta Italia continuano a caratterizzarsi per la loro politica aggressiva antisistema, a Viterbo i 5 stelle non sfuggono alla regola della “viterbesità fondamentalista” cui tutto subordinano: ecco quindi la revisione del “papalino” divenire “parrocchiale” con politiche ed iniziative che hanno molto di un ambiente “caritas” e molto poco di uno laico. Ricorderete la raccolta in piazza degli alimenti da destinare ai meno fortunati che avrebbe fatto impallidire i seguaci di Achille Lauro anni cinquanta: e puntualmente il concorso annuale “due finestre per Santa Rosa” per consentire a due meno abbienti di vivere il trasporto della Macchina di Santa Rosa comodamente a Palazzo accanto ai vip(?) locali (in pratica i pentastellati sono così generosi da rinunciare alle loro postazioni privilegiate per donarle al volgo). Dinanzi a due iniziative del genere che sarebbero sembrate troppo populiste anche ad Evita Peron si può solo immaginare come possa essere l’ormai prossima campagna elettorale per i 5 stelle viterbesi, coinvolgerà suore di clausura e frati cappuccini, prevederà pubblici elogi del buonismo più oltranzista e del più ecumenico “porgi l’altra guancia, fratello?”. In un sistema come quello viterbese bloccato da sempre dalla tirannia delle clientele e da un sempre presente feudalesimo di gestione, magari qualcuno ha creduto in passato che i 5 stelle potessero costituire un’alternativa allo status quo: questo qualcuno si è poi dovuto ricredere dinanzi alla passività apatica del movimento viterbese, alla mancanza di idee forti e di loro rappresentanti che sotto l’impatto sia formale che sostanziale avrebbero potuto incoraggiare il cambiamento: una calma piatta che diventa scontro senza esclusione di colpi quando è il momento delle lotte interne che stanno avvelenando in queste settimane l’ambiente pentastellato. Perchè il progetto di alternativa al sistema può naufragare davanti alle più canoniche e misere lotte per il potere. Con tutta la filantropia confessionale da “famiglia cristiana” (altrochè … ).

(p.b.)

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *