Home Politica La mafia uccide, il silenzio pure… infatti Viterbo è già morta
La mafia uccide, il silenzio pure… infatti Viterbo è già morta

La mafia uccide, il silenzio pure… infatti Viterbo è già morta

0
0

“La mafia, uccide, ma il silenzio pure”, diceva Peppino Impastato, di cui oggi ricorre il 39esimo anniversario dalla tragica scomparsa: e se il silenzio uccide Viterbo è già morta da tempo. Viterbo è stata letteralmente “giustiziata” dall’omertà, dal respiro strettissimo dei soliti accordicchi di cordata, spenta dai familismi e da una politica senza progetto, clientelare e  meschina, partorita dal solito giro di mediocri affaristi. E’ morta Viterbo perchè sprovvista di gente capace di camminare a testa alta, è passata a miglior vita per la mancanza di voci critiche, per il conformismo  asfissiante che unisce tutti, cittadini, istituzioni, operatori dell’informazione, per l’assoluta incapacità di uscire da un isolamento gretto e stupido che appiattisce le coscienze e le allontana dal mondo esterno. Volete che in questo clima di assoluta decadenza, possano interessare i piccoli, decadenti show d’avanspettacolo dell’approvazione del bilancio, i soliti ridicoli battibecchi tra quello e quell’altro, enfatizzati da una stampa che aspetta solo il gettone premio da quello o quell’altro sedicente potente di turno? Ne parleremo anche noi, ma con la distanza e la risata liberatrice che simili farse da teatrini di periferia meritano o con  l’indignazione massima di chi crede che ancora ci possa essere un limite al peggio.

(p.b.)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close