Home Senza categoria Il Teatro Caffeina inaugura e richiude lo stesso giorno: mancano le autorizzazioni, ma la Fondazione lascia intendere un complotto che non c’è
Il Teatro Caffeina inaugura e richiude lo stesso giorno: mancano le autorizzazioni, ma la Fondazione lascia intendere un complotto che non c’è

Il Teatro Caffeina inaugura e richiude lo stesso giorno: mancano le autorizzazioni, ma la Fondazione lascia intendere un complotto che non c’è

0
0

Inaugurazione con colpo di scena si potrebbe dire per il Teatro Caffeina: erano in corso gli appuntamenti previsti in scaletta per la giornata inaugurale quando il presidente della Fondazione Caffeina Baffo ed il suo mentore Rossi hanno sospeso ogni attività del teatro. Ecco i motivi della clamorosa decisione di ieri sera così come riportati dal giornale on line Tusciaweb: “Non sappiamo – dice Andrea Baffo -, abbiamo mandato i documenti ai tecnici che hanno messo in piedi la pratica per la commissione di pubblico spettacolo, che non prevedeva sopralluogo. Non avendo ricevuto comunicazioni di diniego, ci hanno dato il loro ok. In serata, i vigili urbani sono passati per verificare l’autorizzazione delle attività di pubblico intrattenimento. Abbiamo deciso di interrompere le attività, ripeto, pur non avendo ricevuto comunicazioni di diniego dalla commissione per evitare di essere di fatto irregolari e per ogni ulteriore rischio.
La sensazione che ho, è che sia un mero problema burocratico. Non ho nessun elemento per pensare altro e siamo talmente stanchi da non riuscire nemmeno a pensare”. Ecco, abbiamo riportato la dichiarazione integrale, accompagnata dai primi commenti di Rossi (“L’assessora regionale e scrittrice Lidia Ravera, ospite oggi da noi, ha detto che le pubbliche amministrazioni dovrebbero aiutare l’apertura di questi posti. Forse c’è chi non segue questa linea. Siamo tosti, non molliamo) perchè darà l’idea di un clima di contrapposizione tra Fondazione e Comune addirittura per la libertà d’espressione, ma le cose probabilmente non stanno esattamente così. Il cantiere del teatro è stato aperto fino al 4, quindi è matematico che entro due giorni Caffeina non sarebbe riuscita ad ottenere tutte le autorizzazioni per il pubblico esercizio (provate ad aprirne uno in regola, aspetterete mesi) e non c’era stato il tempo di verificare l’impianto di areazione, necessario quando c’è la presenza del pubblico nè le indispensabili misure antincendio: il Comune aveva avvisato in tempo quindi che il teatro non avrebbe potuto aprire per il 6, perchè Rossi e Baffo hanno voluto la prova di forza procedendo ad una inaugurazione forzata, senza aspettare i tempi tecnici? Queste sono domande cui solo un’indagine immediata potrà dare risposta.

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close