Home Politica Il lento risveglio del “figlio d’arte” Marco Ciorba, presidente del Consiglio “per grazia ricevuta”
Il lento risveglio del “figlio d’arte” Marco Ciorba, presidente del Consiglio “per grazia ricevuta”

Il lento risveglio del “figlio d’arte” Marco Ciorba, presidente del Consiglio “per grazia ricevuta”

0
0

Deve essere stata una stagione estiva molto impegnativa per il presidente del consiglio comunale (sì, avete letto bene, è quello il suo ruolo) Marco Ciorba che solo ora pare stia per risvegliarsi da un lungo torpore fatto di tagli di nastri, viaggi di rappresentanza e meritatissime vacanze. Solo per oggi infatti ha deciso di convocare la riunione dei capigruppo per decidere le date dei prossimi consigli comunali, in questo eterno dopo-Santa Rosa 2017. D’altronde Ciorba è il metronomo di questa amministrazione quieta, sonnolenta, da “slow motion”, che ama i ritmi blandi e le pause interminabili: è anche vero che la vita è un morso e Michelini, la Ciambella &C non vogliono perdersi neanche un minuto di questa meravigliosa estate, tanto di tempo per rinchiudersi in consiglio a lavorare ce ne sarà, si prevede inverno ostico e lungo. E il presidente (sì, non avete sbagliato rigo, è stato a suo tempo “eletto” tale) si trova a suo agio in questo morbido clima ovattato dove esiste solo il bello della politica e i provvedimenti e le decisioni urgenti c’è sempre tempo per prenderli, la città può aspettare: peccato che quest’ultima, attendendo attendendo chissà cosa è arrivata ai suoi minimi storici e se non è passata a miglior vita poco ci manca. Non dico, caro Ciorba, che ora lei debba sconvolgersi e stressarsi troppo e accelerare d’un tratto il dibattito consiliare sottraendo tempo alla estatica contemplazione di se stesso, però magari qualche passettino più veloce potrebbe imporlo alla burocrazia verso il confronto in aula, non crede? Non si preoccupi, lo sappiamo che in quanto figlio di Lorenzo da Fioronia lei è un “intoccabile” cui tutto è giustamente consentito, ma sia gentile, anche se è dura ritornare al lavoro, metta alle spalle il godimento estivo e si rimbocchi le maniche anche lei, d’altronde 2700 euro lordi di stipendio mensile qualche piccolo sacrificio lo impongono pure, non pensa?

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close