Home Cronaca Il dramma umano sbattuto in prima pagina, senza umana pietas: il suicidio di una donna al Belcolle e le distorsioni di una informazione “malata”
Il dramma umano sbattuto in prima pagina, senza umana pietas: il suicidio di una donna al Belcolle e le distorsioni di una informazione “malata”

Il dramma umano sbattuto in prima pagina, senza umana pietas: il suicidio di una donna al Belcolle e le distorsioni di una informazione “malata”

0
0

Ieri mattina una donna di 41 anni si è gettata dalla scala antincendio dell’ascensore del Belcolle, dal sesto piano,  ed è morta sul colpo: era ricoverata per un precedente tentativo di avvelenamento con candeggina non andato in porto, era molto depressa evidentemente e forse avrebbe avuto bisogno di una attenta e costante sorveglianza all’interno del nosocomio. Invece ha provato nuovamente ad uccidersi e ce l’ha fatta, ogni tentativo di salvarla è stato inutile: ora probabilmente si aprirà un’inchiesta per istigazione al suicidio, ma sarebbe il caso che i media facessero un passo indietro, si tratta di un dramma privato, che meriterebbe rispetto. Da ieri invece i soliti giornali on line che ben conosciamo non fanno altro che pubblicare grandi foto della donna e a scavare nella sua vita: ma in casi del genere si potrebbe almeno procedere usando solo le iniziali di nome e cognome della persona ed evitando di pubblicare foto.  Se qualcuno decide di togliersi la vita avrebbe diritto almeno post mortem alla privacy, affinchè fosse rispettata la sua sofferenza e la sua solitaria uscita di scena: invece che essere sbattuta in prima pagina, lei e la sua personale tragedia; invece non ha neanche diritto ad andar via in maniera silenziosa e appartata come ha voluto fossero gli ultimi istanti della sua vita. I soliti sciacalli privi di umana pietas glielo hanno impedito.

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close