Home Senza categoria Il centrosinistra viterbese celebra un 25 aprile di cui non rispetta valori ed ideali: cronaca di una ipocrita sfilata di “mammasantissima” e “servi sciocchi”
Il centrosinistra viterbese celebra un 25 aprile di cui non rispetta valori ed ideali: cronaca di una ipocrita sfilata di “mammasantissima” e “servi sciocchi”

Il centrosinistra viterbese celebra un 25 aprile di cui non rispetta valori ed ideali: cronaca di una ipocrita sfilata di “mammasantissima” e “servi sciocchi”

0
0

Oggi 25 aprile festa della Liberazione, un punto di riferimento per gli spiriti democratici e per la migliore memoria storica nazionale: peccato solo che a vedere le celebrazioni a Viterbo caschino le braccia e finisca anzi quasi per venire un senso di rifiuto nei confronti di un evento degno di più rispetto. Vedere sfilare il centrosinistra viterbese, sorridente e festoso come se stesse andando ad una gita fuori porta è veramente infatti sensazione spiacevole come poche: non si capisce infatti quali valori della Resistenza   e della Costituzione Repubblicana siano rispettati dai vari comitati di veri affari, dai mammasantissima  e dai loro clientes che opprimono il cosiddetto fronte progressista viterbese da molti anni a questa parte. Considerando tra l’altro il totale fallimento della Giunta Michelini, lontanissima dalle esigenze reali della popolazione, preoccupatissima sin dall’inizio del suo mandato di pagare le cambiali contratte in campagna elettorale, abilissima solo nell’amministrare il suo piccolo grande potere e nel dispensare favori agli amici e agli amici degli amici. Vedere quindi questi tristi figuri ergersi a paladini della nostra moderna democrazia immaginate quale effetto possa fare, curabile probabilmente con grosse dosi di  farmaci gastroprotettori: figuri già prontissimi  a  muoversi nell’ombra in attesa delle prebende che saranno assegnate nelle prossime consultazioni, con i vari mammasantissima impegnati ad organizzare o ratificare inciuci e patti sotterranei per mantenere il proprio apparato clientelare (ed i loro servi sciocchi a collaborare, foss’anche solo per un piatto di fagioli).  E’ lo stesso elettorato di centrosinistra che dovrebbe per primo fare in modo che questa gente liberi il palazzo dalla loro arroganza: solo così i valori sacrosanti della Resistenza e della Costituzione potranno trovare nuovamente degna rappresentanza.

(J.D.P.)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close