Fioroni sarà anche un “imperatore di Viterbo” borioso, ma il populismo anti-partiti di un vescovo è inaccettabile

Abbiamo già scritto della boriosità da “imperatore di Viterbo” di Fioroni che è venuta fuori anche in occasione della mancata benedizione del nuovo circolo Pd da parte del vescovo Fumagalli; l’onorevole di Piano Scarano spesso esagera coi toni, lo ha fatto anche questa volta, non considerando che il “bene comune” va inseguito con ben altra umiltà e disponibilità al confronto e le minacce da “vaticanofilo dalle illustri amicizie” non si sbandierano con tanta rudezza e prosopopea. Eppure sono ancora tante le cose che non tornano in questo squallido episodio da provincia degradata con capi, capetti ed ecclesiastici capricciosi: non si capisce perchè infatti Fumagalli (nella foto) abbia scelto la strada del “populismo anti-partiti” più becera e inconcepibile: che l’istituzione partito sia in forte crisi è fuori di dubbio, come l’appeal popolare della stessa sia vicina allo zero è innegabile, ma non si vede perchè l’indice accusatore contro la cattiva politica debba essere puntato proprio da un vescovo con tanto di inaudito e non richiesto giudizio morale. Fumagalli aveva il dovere da rappresentante della Chiesa di favorire l’alleggerimento della tensione tra cittadini e partiti, non di inasprirlo: come fa come messaggero di pace e di fede a negare la benedizione ad un luogo pubblico di confronto democratico? La sede del Pd tale era e tale è con tutti i limiti possibili della politica di oggi e sarebbero stati opportuni magari forti richiami alla trasparenza della polis più che indebite censure perchè la strada che porta alla delegittimazione totale dei partiti e delle istituzioni è la più rovinosa possibile per un paese libero. D’altronde non si ricordano iniziative pubbliche della Curia cittadina degne di nota, denunce della crisi sociale ed economica della città, battaglie decise in difesa dei più deboli e dei diseredati: anzi è finito in prima pagina il canone generoso per il fitto di un teatro appartenente alla Curia per un business privato e la benedizione di un villaggio natalizio la cui pubblica utilità resta tutta da stabilire, quindi…..

(pasquale bottone)

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *