Ermanno Fieno trasferito a Viterbo, al Mammagialla: con i titolari dell’inchiesta probabilmente parlerà

Il trasferimento dal carcere di Imperia al Mammagialla si è compiuto, Ermanno Fieno è già arrivato a Viterbo, dove trascorrerà le feste di Natale in attesa del primo interrogatorio che potrebbe svolgersi tra fine anno e i primi di gennaio. Non c’è ancora un capo di imputazione preciso nei suoi confronti, ma è il principale indiziato per la morte del padre e della madre, anche se negli ultimi giorni ha preso consistenza che l’unica a morire di morte violenta sia stata la madre, probabilmente per mano del figlio Ermanno che l’avrebbe uccisa con un corpo contundente colpendola alla testa. Da quando è in stato di fermo Fieno non ha profferito parola negli incontri liguri col gip, ma a Viterbo, con i titolari dell’inchiesta, che possa raccontare la sua versione dei fatti non è per nulla escluso. Bisognerà attendere ancora qualche settimana per saperne qualcosa di più su un caso di cronaca nera che in ogni caso continua a sconcertare la città.

(p.b.)

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *