Economia, la crescita c’è, ma il lavoro non c’è e non ci sarà: cronache da una provincia dove la disoccupazione supera il 60%

Un’ inchiesta di Federlazio Viterbo (pubblicata stamane dal “Corriere di Viterbo) fatta consultando 350 imprese della regione, delle quali 46 della Tuscia,  ha appurato che molti imprenditori locali sono convinti che la fase più oscura della crisi sia passata e che la ripresa sia in atto. Il problema è che quando Federlazio ha chiesto loro se fossero disposti ad assumere nuovo personale si è sentita rispondere in massima parte di no. La domanda a questo punto è a cosa serva  una ripresa economica ed una crescita del Pil se non porta con sè una ripresa dell’occupazione, anzi la disoccupazione ha e superato in tutta la provincia la percentuale record del 60%, per non parlare dei tantissimi sottoccupati:  un’ondata di ottimismo che può salvare qualche posizione già acquisita, ma che non estende i suoi benefici a chi è fuori dal mercato del lavoro. E’ chiaro quindi che il miglioramento non è strutturale, probabilmente, ma episodico, che la concertazione tra istituzioni e mondo dell’imprenditoria resta sterile, un esercizio di stile o poco più: il lavoro continua a non esserci o ad essere gentile concessione di qualche notabile.

(r.s.)

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *