Home Senza categoria “E datemi il Teatro Unione”…. “Il Teatro Unione no no no no … Michelini rifiuta l'”Unione” al Signor Rossi e Viva Viterbo se ne va
“E datemi il Teatro Unione”…. “Il Teatro Unione no no no no … Michelini rifiuta l'”Unione” al Signor Rossi e Viva Viterbo se ne va

“E datemi il Teatro Unione”…. “Il Teatro Unione no no no no … Michelini rifiuta l'”Unione” al Signor Rossi e Viva Viterbo se ne va

0
0

E così i “populisti all’acqua cotta” di Viva  Viterbo lasciano la maggioranza, stanchi di essere vessati da Michelini e da Fioroni: c’è da capirli, pur essendo sempre stati fedelissimi e leali con l’intera  coalizione di centrosinistra sin dai tempi del “Patto della Tipografia”, sono sempre stati trattati malissimo, vessati ed umiliati dalla maggioranza che loro pochissimo o niente ha concesso. Uno sopporta una, due, cento volte, poi la corda si tira troppo e si spezza: era da parecchio poi che il Signor Rossi, con la consueta timida eleganza che continua a contraddistinguerlo ad ogni occasione, pare chiedesse a Michelini e   alla sua giunta l’affidamento del Teatro dell’Unione (oltre al San Leonardo generosamente concesso dalla Curia), della stagione teatrale e di ogni iniziativa ad esso legato, e la cosa gli stava anche riuscendo… Poi improvvisamente, non si bene nè perchè nè come l’intero centrosinistra viterbese si deve essere chiesto se non trattavasi forse di una scelta che avrebbe lontananissimamente  potuto lasciare  nella popolazione qualche dubbio riguardo ad una possibile spartizione politica della cultura cittadina (cosa evidentemente non vera, si sa come in questo campo funzioni tutto a perfezione a Viterbo) ed allora si è tirato indietro, suscitando le ire del troppo a lungo calmo e moderato Rossi. Quest’ultimo ha poi proposto nel bilancio chissà perchè in un emendamento di stanziare la somma di 200000 euro per il Teatro Unione e questo emendamento è stato bocciato: un’offesa vera e propria fatta ai “populisti vivaisti”, uno schiaffo in pieno viso che ha causato poi l’uscita degli stessi dalla maggioranza. E sì, la spietatezza di Michelini non ha avuto limiti, il signor Rossi non poteva fare altrimenti  che tirare fuori il colpo di teatro  (mancato).

(p.b.)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close