E’ agli arresti domiciliari, ma porta il suo cane a fare i bisogni fuori: condannato

Non avrebbe mai pensato magari un giorno che il suo amore per gli animali lo avrebbe pagato caro, eppure è successo ad un giovane di Canepina agli arresti domiciliari che, per aver portato a spasso il suo cane a fare i suoi bisogni è stato arrestato in pigiama e pantofole dai Carabinieri e poi condannato dal giudice ad una pena di 20 giorni. Lo scrive oggi ilmessaggero.it che aggiunge che il giovane si sarebbe giustificando affermando che il giorno in cui era uscito di casa era stato costretto a farlo dalla assenza in quella circostanza dei familiari che erano soliti condurre l’animale a fare i suoi bisogni fuori casa. La franca dichiarazione del cinofilo avrebbe consentito a quest’ultimo di ottenere una pena leggera e non i 6 mesi chiesti dal pm.

(r.g.)

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *