Home Politica Dopo voto: Zingaretti già pensa alla nuova giunta: “I consiglieri non diventeranno assessori”
Dopo voto: Zingaretti già pensa alla nuova giunta: “I consiglieri non diventeranno assessori”

Dopo voto: Zingaretti già pensa alla nuova giunta: “I consiglieri non diventeranno assessori”

0
0

A due giorni dalla riconferma di Nicola Zingaretti alla guida della Regione Lazio e a un giorno dalla comunicazione degli eletti in Consiglio, è già tempo di pensare alla nuova Giunta. Il criterio di partenza, al momento, anche per l’assenza di una maggioranza assoluta alla Pisana, è quello espresso dallo stesso governatore: “I consiglieri regionali eletti non diventeranno assessori”.

Fuori, quindi, gli attuali assessori all’Ambiente e alla Casa, rispettivamente Mauro Buschini e Fabio Refrigeri, neo eletti alla Pisana. Fuori, ma per ragioni diverse, l’assessore alla Cultura, Lidia Ravera – che in passato aveva espresso l’intenzione di chiudere la sua esperienza con la fine della legislatura – e l’assessore allo Sviluppo economico, Guido Fabiani. In bilico Michele Civita: potrebbe restare in Giunta con una delega sola, quella all’Urbanistica, lasciando la Mobilita’. In questo rebus sara’ decisiva la scelta del numero degli assessori: dieci o dodici.

Al loro posto Zingaretti potrebbe attingere a personalità di partito che hanno preferito fare un passo indietro al momento della compilazione delle liste, o a chi per pochi voti non e’
riuscito a entrare alla Pisana, ma in passato non ha mai fatto mancare il proprio sostegno. In questo modo sarebbe possibile trovare una via di mezzo tra giunta tecnica e politica, ma senza
coinvolgere i consiglieri.

Nel primo caso il pensiero corre a Mario Ciarla, esponente dell’area Martina e vicino a Zingaretti, che è rimasto fuori dalla partita nazionale, ma ha dato comunque un contributo alla campagna elettorale. Un altro escluso dalle liste, ma che ha dato prova di saper amministrare, è Giovanni Paris, ex presidente dell’allora XV Municipio.

Chi invece non e’ riuscito a entrare alla Pisana per una manciata di voti e’ Michele Baldi, recordman di presenze nella passata legislatura e strenuo sostenitore di Zingaretti. Per lui
potrebbero aprirsi le porte di via Cristoforo Colombo. Tra le possibili new entry anche Simone Petrangeli. In provincia di Rieti, l’ex sindaco nella lista Civica per Zingaretti è stato
quello che ha ottenuto il maggior numero di preferenze tra i candidati consiglieri, 4.669, per una lista civica che ha raggiunto l’8,90%.

Gli assessori al momento inamovibili dalla Giunta – ma che potrebbero perdere alcune deleghe – sono Alessandra Sartore al Bilancio, Lucia Valente al Lavoro, Rita Visini alle Politiche
sociali e Carlo Hausmann all’Agricoltura. Stesso discorso per il vice Smeriglio

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close