Home Politica Diserta il consiglio per correre a Roma e difendere le nostre famiglie dagli oppressori: quel giorno in cui Gianluca De Dominicis salvò la nostra democrazia
Diserta il consiglio per correre a Roma  e difendere le nostre famiglie dagli oppressori: quel giorno in cui Gianluca De Dominicis salvò la nostra democrazia

Diserta il consiglio per correre a Roma e difendere le nostre famiglie dagli oppressori: quel giorno in cui Gianluca De Dominicis salvò la nostra democrazia

0
0

Una sedia vuota in pieno consiglio, un messaggio di lotta e di speranza:”Assente giustificato, De Dominicis è a Roma per difendere la democrazia” (nella foto), c’è commozione in aula, non partono gli applausi solo perchè i presenti sono quattro gatti: ma è chiaro subito a tutti che trattasi di atto di eroismo puro, di sprezzo del pericolo, di coraggio e sensibilità istituzionali senza eguali. Dopo essere stato tra i consiglieri sempre presenti per più di quattro anni, il portavoce de Dominicis si immola per una volta fuori le mura, ma lo fa per difendere la democrazia, le nostre famiglie, il nostro futuro: sfido chiunque a trovare altri esempi del genere in questo periodo di totale disimpegno civile e politico. Uomo tutto d’un pezzo (non a caso è valoroso militare) il prode Gianluca non ci ha pensato su due volte ed è corso a Roma petto in fuori a difendere non solo Viterbo, ma tutta l’Italia da una possibile accelerazione autoritaria del governo: non ha tentennato neanche un istante, si è precipitato lì dove vivo era il pericolo per non far sì che ci fossero sfilate di mano le nostre vite, le nostre libertà, per contrastare il male che poteva colpire al cuore ognuno di noi e liberarci da una possibile oppressione: è scappato lì per difendere la nostra democrazia, quella che fu dei nostri padri e dei nostri nonni e grazie a lui resterà ancora a lungo, si spera, dei nostri figli e dei nostri nipoti. Non resta che ringraziarlo solennemente per l’ardore e l’ardire, grazie consigliere, nell’empireo dei salvatori di questa patria da oggi c’è anche lei!

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close