Home Politica Comunali, nell’attesa dorme la notte e non prende calmanti: incontro con Giovanni Arena candidato sindaco “campione di self control”
Comunali, nell’attesa dorme la notte e non prende calmanti: incontro con Giovanni Arena candidato sindaco “campione di self control”

Comunali, nell’attesa dorme la notte e non prende calmanti: incontro con Giovanni Arena candidato sindaco “campione di self control”

0
0

Se ci fosse un riconoscimento al self control mostrato in queste settimane in vista delle comunali  alleati ed avversari non potrebbero negarlo a Giovanni Arena: da un anno e mezzo designato dal suo partito candidato sindaco, da almeno 6 mesi nell’occhio del ciclone, negli ultimi tempi quotidianamente.

Acque sempre agitate nel cdx, avances leghiste decise, lotta interna a Forza Italia, tentennamenti del cosiddetto tavolo nazionale ripetuti, possibili investiture che sfuggono e ritornano, l’ex assessore è sottoposto ad uno stress continuo, come farà a non innervosirsi e a sbottare magari in una pubblica esternazione?

Nulla, sempre lì, controllato, sereno (almeno apparentemente), equilibrato: chiediamo lumi su questo suo comportamento inappuntabile al diretto interessato.

Scusi Arena, ma come fa, di questi giorni complicati a mantenere sempre la calma?

(ride) “Mah, c ‘è una discussione in atto all’interno della coalizione sul candidato a sindaco, io ne prendo atto e aspetto: io mi sono solo messo a disposizione di tutti, non pretendo nulla, quello che verrà verrà, certo ho piena contezza che il mio partito ha puntato su di me e la cosa mi inorgoglisce”.

Ma la sera riesce a dormire senza tranquillanti?

“Assolutamente, le ripeto io sono calmo e tranquillo, non ho bisogno di prendere nulla per dormire. Dormo, comunque… “(ride).

Avrà almeno eliminato i caffè per sostituirli con tisane rilassanti, vista la tensione…

“Purtroppo no, tra riunioni, incontri, ne prendo ancora troppi, cercherò di seguire il suo salutare consiglio” (ride).

Certo che questa candidatura a sindaco sembra il sequel de “la storia infinita”…

“Mi rendo conto che l’attesa è stata lunga, ma la politica talvolta ha i suoi tempi, vorrà dire che poi dovremo accelerare il passo….”.

Come andrà a finire secondo lei? 

“Guardi questo davvero non glielo so dire, deve ancora avere un po’ di pazienza, tanto ormai ci siamo…”.

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close