Home Cronaca “Comunali”, Fusco (Lega) deciso a rompere il tavolo del cdx per imporre Usai sindaco: il comune di Viterbo un “trofeo” per Salvini?
“Comunali”, Fusco (Lega) deciso a rompere il tavolo del cdx per imporre Usai sindaco: il comune di Viterbo un “trofeo” per Salvini?

“Comunali”, Fusco (Lega) deciso a rompere il tavolo del cdx per imporre Usai sindaco: il comune di Viterbo un “trofeo” per Salvini?

0
0

Mentre  proseguono in apparenza tranquillamente le trattative all’interno del centrodestra per la scelta del candidato sindaco, in realtà c’è chi punta i piedi affinchè il primo cittadino sia un nome scelto dal suo partito: parliamo del factotum, neo-senatore della Lega Umberto Fusco che i bene informati assicurano essere decisissimo a tirare la volata al giornalista viterbese dI Mediaset Alessandro Usai, da cui starebbe aspettando una risposta che dovrebbe arrivare entro la settimana.

Se arriverà l’ok di Usai Fusco cercherà di imporlo con molta decisione al tavolo delle trattative con la seguente motivazione “abbiamo preso più voti di tutti, il candidato sindaco spetta a noi”.

Per chi conosce il carattere del senatore “salviniano” è facile immaginare che la sua iniziativa sarebbe corroborata da toni ultimativi e potrebbe creare dispute e problemi all’interno del cdx, anche perchè nessuno crederebbe che dietro l’impuntatura di Fusco non si nascondesse un  Salvini che tra l’altro ha pubblicamente dichiarato di volere un sindaco leghista a Viterbo, anche perchè per il suo partito ha bisogno di visibilità anche al centro e al Sud, il comune di Viterbo potrebbe rappresentare il “trofeo” che attesti il successo nazionale della Lega.

La candidatura di Usai avverrebbe a trattative già iniziate e quindi rischierebbe di rovinare davvero il clima tra Llega e alleati: in attesa che la questione Viterbo venga affrontato sia a livello regionale che nazionale dal cdx.

Resta però il forte dubbio che un giornalista nazionale come Alessandro Usai accetti di tornare nella sua città per affrontare un agone elettorale lungo e faticoso, rendendosi disponibile a trascorrere cinque anni nel  capolouogo: tutto è possibile, sia ben chiaro, ma non è detto che a tutti i giornalisti, visti i tempi, faccia piacere scendere in politica e affrontare i tanti, crescenti problemi di una pubblica amministrazione: e poi Usai un buon  lavoro già ce l’ha, perchè mai dovrebbe abbandonarlo per le incognite di una possibile elezione a sindaco, sì prestigiosa, ma tanto impegnativa e rischiosa come avventura?

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close