Christmas Village: molti mal di pancia a Palazzo dei Priori per l’uso “troppo privato” della cosa pubblica; il prossimo anno bando di concorso pubblico per il Natale?


Secondo anno di Christmas Village organizzato dalla Fondazione Caffeina e secondo anno di tante domande che difficilmente troveranno risposta: il rapporto tra costi e guadagni, ad esempio, che si annunciano  molto ampii con tasse di occupazione suolo e sulle attività commerciali come da regolamento non esose. Il problema è che qui parliamo di un evento che può avere incassi ben al di sopra dei 500000 euro che dovrebbe vedere quindi il Comune come benificiario in parte di simili ricavi, di “socio aggiunto” proprietario della città in quanto bene pubblico: e non tutti vedono di buon occhio, anche a Palazzo dei Priori che quest’ultimo  offra il fianco a critiche di aver concesso ad un privato un simile business che non ha ritorni per la collettività tranne l’intrattenimento stesso. “Non si potrà continuare così” è la voce che si ascolta nei corridoi di Via Ascenzi come tra addetti ai lavori e anche politici di vari schieramenti: un pensiero diffuso che probabilmente costringerà per il Natale 2019 la prossima amministrazione a fare un bando pubblico ufficiale cui potranno concorrere anche altre realtà interessate a partecipare all’organizzazione di eventi previsti nel centro storico per le feste. Intanto  la Fondazione Caffeina quest’anno aveva chiesto 200 casette ( 30 solo per Piazza del Comune) e ha ottenuto la concessione solo per 60. di qui le ripetute violente polemiche  di Viva Viterbo contro gli ex alleati: la città aspetta il Christhmas Village  probabilmente dopo il successo della scorsa edizione e nessuno ha intenzione di negarglielo : l’importante sarà garantire che il Comune abbia un ruolo centrale nella definizione e nella co-gestione dell’evento (con relativi guadagni assicurati come “socio azionista”).

(pasquale bottone)

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *