Candidature Pd: Mazzoli al Senato, Fioroni alla Camera, ma i “panunziani orlandiani” non lo voteranno

Chiusa la spinosa questione delle candidature in casa Pd, sia a livello nazionale che locale: nella nostra Provincia Fioroni correrà alla Camera nell’uninominale e nel proporzionale ( terzo nel listino), Mazzoli al Senato nell’uninoninale, la Terrosi nel proporzionale (come quarta nel listino). Sono stati giorni molto agitati tra i democrats anche in Tuscia, la candidatura di Fioroni pareva sicuro dovesse essere nell’uninominale al Senato, poi nelle ultime ore qualcosa è cambiato: ma il vero elemento distintivo di questi momenti è stato il tifo ininterrotto dei “panunziani” a favore di una imprevista, ma,  per loro,  liberatoria esclusione dell’onorevole di Pianoscarano dalle liste: la sua confermata presenza alle elezioni ha suscitato molti malumori. Pare, infatti, che negli ambienti più vicini al consigliere di Canepina stia maturando la convinzione di non votare Fioroni alla Camera, comunque dovessero andare le cose. Questo a dimostrazione di una profonda spaccatura che segna il pd locale, ormai sempre più due partiti che restano uno con molta sofferenza, ma comunicano male e poco tra di loro. Eppure i  democrats, vista  la crisi che sta dilaniando la destra locale, potrebbero approfittarne per proporre in maniera e compatta il loro programma: ma se la parola “programma” in questo valzer continuo di lotte intestine, ambizioni solo personali e vuoto di idee e di personaggi spendibili abbia un senso oppure no resta difficile da capirlo.

(pasquale bottone)

Foto tusciatimes

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *