Boatos: Fioroni in difficoltà, Panunzi cerca di approfittarne formando un asse con Rossi e Viva Viterbo per le comunali: vi spieghiamo perchè un accordo tra i due è più che possibile

Dopo la “scomunica” ricevuta dal vescovo Fumagalli e il rischio che non venga accettata da Renzi una sua nuova candidatura in Parlamento Fioroni vive un periodo di oggettiva difficoltà, pur conservando in pieno ancora le redini del Pd viterbese: musica celestiale per le orecchie del consigliere regionale Panunzi (nella foto) che vorrebbe approfittarne in vista delle comunali. Mentre Fioroni oltre il pd per allargare i consensi trasversalmente usa i Moderati e Riformisti, Panunzi starebbe pensando ad un asse con Viva Viterbo e Rossi. D’altronde la “lista civica vivaista” ha già votato per il candidato presidente del centro destra e per l’uomo di Panunzi alle scorse provinciali, a testimoniare un ottimo rapporto già esistente. Non dimentichiamo che a far suggellare il “patto della tipografia” prima delle scorse comunali fu proprio Pepponi, sposettiano doc e che gli sposettiani rimasti a Viterbo sono tutti con Panunzi, a partire dalla consigliera Mongiardo per finire con l’onorevole Mazzoli, da sempre simpatizzante del Caffeina party. Rossi e Panunzi potrebbero costituire insieme una lista rigorosamente anti-fioroniana, con l’obiettivo di raccogliere i voti in uscita da un pd schiacciato sulle posizioni del presidente della commissione Moro: a quel punto poi ci sarebbero molti sviluppi possibili ed un’alleanza trasversale estesa a tutto il microcosmo viterbese contrario all’onorevole di Pianoscarano. Certo, per il momento sono ipotesi, voci, anche se ricorrenti, ma i rapporti tra Rossi e Panunzi sono davvero troppo buoni e frequenti (“benedice” Zingaretti) per non portare alla creazione di un asse in vista delle comunali.

(pasquale bottone)

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *