Barelli i turisti li vede dappertutto, a migliaia, poi si sveglia… e dà i numeri da giocare al Lotto

Non è colpa sua, è proprio che gli viene così, come qualcosa di irresistibile che non si può fermare: Giacomo Barelli, avvocato,  assessore al turismo e ai grandi eventi del comune di Viterbo, i turisti li vede dappertutto, per strada, in macchina, in aereo, in treno, durante i consigli comunali, persino nel soggiorno di casa, nella sua doccia, in giardino: migliaia di turisti sorridenti e festosi provenienti da ogni parte del mondo che lo salutano, lo festeggiano, lo osannano e lo ringraziano per le magiche condizioni in cui ha permesso loro di visitare la città di Viterbo: e lui tutto beato che si crogiola del suo appeal politico- organizzativo: poi apre gli occhi,  si sveglia, ed è tutto sudato, come non mai. Ed è allora che chiama immediatamente l’ufficio stampa, fa convocare una conferenza per dare i numeri … i numeri da giocare al lotto: Barelli è un benefattore,  non si calcolano quanti ambi e terni siano stati fatti con i suoi suggerimenti, quante famiglie felici abbia fatto la sua passione per i boom turistici viterbesi, l’unico pensiero che riesca a renderlo davvero felice: pertanto se qualcuno che sta leggendo questo pezzo volesse tentare la sorte non ha che da fissare un appuntamento con lui tramite le gentilissime, prontissime e superdisponibili segretarie comunali per dirgli poi , alle presentazioni, frasi del tipo “ma davvero  mai vista tanta gente a Viterbo, come negli ultimi tempi”: vedrete che lui si illuminerà istantaneamente e dalla sua bocca non faranno che uscire numeri, numeri, numeri da giocare al lotto. Barelli è un vero trasformista felice, è partito dalla riva destra per approdare alla gauche, attraversando  le stagnanti acque di centro, con la scusa della Lista Civica che tutto unisce,  Francia e Spagna, purchè se magna, ed ora si è quasi convinto di essere un amministratore davvero in gamba, l’uomo del boom, del turismo viterbese uber alles, della Macchina di Santa Rosa a Milano (che sarebbe come San Gennaro trasportato a Liegi per fare da patrono alla Liegi Bastogne Liegi), degli etruschi in 3d. del rilancio culturale di una intera città d’arte  assurta a clamorose vetrine internazionali grazie alle sue geniali intuizioni e al suo  ardimentoso, instancabile lavoro. Ed io sinceramente (è padre di figli, la sua salute va protetta) non vorrei che qualcuno incautamente  lo allontanasse dal mondo dorato delle fiabe e dell’Enalotto: pertanto diciamogli tutti di sì, senza ridestarlo bruscamente, d’altronde tra tutti i numeri che dà ce ne potrebbe essere anche uno, se giocato, vincente, perchè non approfitarne? Sogna Barelli, sogna… e dacci una quaterna o almeno un terno se tanto ci vuoi bene…

(pa.bo) 

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

2 comments on “Barelli i turisti li vede dappertutto, a migliaia, poi si sveglia… e dà i numeri da giocare al Lotto

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *