Home Cultura Bagnoregio: il festival Retrottanta, fino al 5 maggio
Bagnoregio: il festival Retrottanta, fino al 5 maggio

Bagnoregio: il festival Retrottanta, fino al 5 maggio

0
0

Il festival Retrottanta, che si terrà in due slot, la prima dal 13 aprile al 5 maggio (mostre e presentazioni) e poi ad agosto (10 giorni di eventi musicali, culturali e di costume), ha come ambizione quella di diventare il primo festival italiano e d’Europa della cultura pop anni ’80. Faranno parte di questa prima edizione ospiti ed eventi di grande richiamo.

A Palazzo Petrangeli Papini, Bagnoregio, dal 13 aprile al 5 maggio 2019 :

EASYPOP COLLECTION eroi e miti classici. Oltre 50 opere esposte tra dipinti, sculture e disegni.
L’immaginario della nostra infanzia incontra la scultura classica. Ed ecco che tutto risulta sempre attuale. Le vicende umane, descritte nel passato, oggi contaminate, rinascono.
Il Lavoro di Easypop si presenta come un perfetto connubio e punto di incontro tra la cultura giapponese e quella europea.
Nella mostra saranno esposte oltre 50 opere tra dipinti, sculture e disegni. L’artista reinterpreta famosissime opere d’arte classica attraverso l’utilizzo degli anime degli anni ’70 e ’80 che spopolarono in quegli anni ed ottennero un grandissimo successo anche qui in Europa e che tutt’ora godono di un grande seguito.
Come il grande Go Nagai, creatore dei mitici robot si ispirò all’immaginario ed alla tradizione iconografica ellenica, Easypop traccia un ideale percorso al contrario in cui, rielaborando alla maniera tutta italiana, rimescola e rende proprie le icone per renderle nuovamente vive tra classico e contemporaneità.
L’esposizione sarà quindi occasione per cogliere e raccontare approcci, similitudini e differenze tra le nostre culture ed inoltre offre lo spunto per approfondire la conoscenza delle stesse opere classiche citate attraverso il racconto di aneddoti e leggende mitologiche da cui derivano.

L’ARTISTA: Un coacervo composito in cui convivono curiosità, gioco, ironia, spirito d’osservazione e passione per il mondo dell’arte: questo è Roberto Mazzeo.
Il suo fare attualmente è concentrato su Easypop, uno strano progetto che, nato per sfida e per strane congiunzioni astrali, è riuscito a ritagliarsi un proprio spazio nel panorama artistico della Neo Pop art.

Easypop è concepito come un open project, in cui, in base alle esigenze, si plasma per affrontare le nuove sfide artistiche.
Il termine Pop è ormai familiare, ma è diventato oggi troppo generico. La Pop art originaria ha subito nel tempo una trasformazione, un’evoluzione ed Easypop persegue proprio questo, cioè il tentativo di ricerca e di evoluzione.

Paradossi, rimandi ed omaggi alla storia dell’arte sono gli strumenti che permettono di generare letture multiple, celando domande e riflessioni.

Easypop collection è una mostra d’arte contemporanea dove sogni, ricordi e giochi d’arte si incontrano per rappresentare nuove suggestioni.

Presenta e introduce la mostra l’artista LIDIA BACHIS, pittrice e autrice del saggio: “Candy Candy, l’eroina di una generazione” che ricostruisce la storia di Candy, i valori e le tematiche in essa contenuti ma racconta anche la generazione di ragazzine dei primi anni Ottanta, il contesto in cui vivevano e cosa piaceva loro, in un vero e proprio viaggio nella nostalgia.

tags:

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *