Home Cultura Arte e cultura: Viterbo deve ripartire da “rassegne originali”, gli “eventi fotocopia” non favoriscono crescita e turismo
Arte e cultura: Viterbo deve ripartire da “rassegne originali”, gli “eventi fotocopia” non favoriscono crescita e turismo

Arte e cultura: Viterbo deve ripartire da “rassegne originali”, gli “eventi fotocopia” non favoriscono crescita e turismo

0
0

Turismo e cultura, un binomio che da decenni si dice ormai sia quello ad hoc per Viterbo: ma i segnali che lasciano capire che la strada intrapresa sia quella giusta mancano da sempre. Innanzitutto si dovrebbe partire dall’assioma che per diventare davvero una città della cultura la vetus urbs dovrebbe costruire eventi originali, non versioni fotocopia di rassegne già esistenti in altre parti d’Italia.

Sarebbe necessario mettere su happening che la gente può trovare solo a Viterbo per incoraggiare un turismo nazionale informato e di qualità; perchè a quello bisogna puntare, non ad un turismo di massa e senza riferimenti per cui non abbiamo nemmeno tra l’altro servizi adeguati.

Il primo passo è mettere in azione la fantasia e e creare nuove manifestazioni ex novo e i campi della cultura e dello spettacolo scoperti dalle nostre parti sono parecchi, non dovrebbero mancare le fonti d’ispirazione.

Cittapaese.it propone che l’originalità, l’unicità della rassegna sia la prerogativa indispensabile affinchè questa possa partire: il coordinamento delle associazioni, il calendario da concordare, mi sembrano i passi successivi di una città che ha trovato una sua linea in materia di cultura, intrattenimento e spettacoli e che è seriamente intenzionata a riprogrammarsi completamente in chiave sia nazionale che internazionale.

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close