“Al Poggino è andata in scena la “commedia dell’arte”: l’intervento del segretario Prc Luigi Telli

Nella città del teatro “ad personam” e del teatro “ho risbagliato bando”, la migliore rappresentazione, causa di forza maggiore (vedi sopra), degna erede della tradizione tutta italiana della “commedia dell’arte” all’aperto, si è tenuta in tale località Poggino, sito degradato da anni di incurie e dimenticanze ( leggi ma tutto quello che c’è è conforme al piano regolatore?). Qualche dubbio ci sorge. Torniamo allo spettacolo, purtroppo per pochi intimi, insomma per farla breve presenziava solo la claque,  sul palco un terzetto di attori più o meno bravi , con una carriera politico-artistica più o meno lunga, con capacità affabulatoria più o meno spiccata. Sicuro eroe della giornata Peppe Balanzone, ormai prossimo si dice alla pensione politica e forse per questo in cerca di riscatto,  che alla folla plaudente (la claque) favoleggiava che ben 22 milioni di euro erano stati donati, con la sua intercessione alla città, forse come riparazione ad un cinquantennale e forse anche più di malgoverno e gestione (anche suo) della città. L’attore principale, ahimè per lui, ma questo succede spesso, Paolo Peppe Nappa ha provato a spiegare che non 22 bensì 17,5 erano i milioni, domanda ma in 5 minuti che fine hanno fatto i 4,5 ? Insomma, non essendo anche lui sicuro che la compagnia (politica) lo riscritturasse ha pensato bene di ammanciare o meglio lanciare l’abbocco, in perfetto stile doroteo, se vi ricordate. Pura comparsa Leonardo Stenterello, stentato nell’amministrare, stentato nel compattare la maggioranza (???), stentato nel decidere; si dice che avesse il volto corrucciato, sapendo che questi fanta-milioni non potrà gestirli visto il prossimo licenziamento suo e dei suoi figuranti per scarso talento. Per concludere un’esilarante commedia per i milioni di euro, ma un pessimo canovaccio per il futuro della città.

Luigi Telli

segretario Prc Viterbo

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *