Home Cronaca A Viterbo il Natale non arriva: cronaca di una città sempre più triste con i mercatini di Natale che neanche negli anni 40…
A Viterbo il Natale non arriva: cronaca di una città sempre più triste con i mercatini di Natale che neanche negli anni 40…

A Viterbo il Natale non arriva: cronaca di una città sempre più triste con i mercatini di Natale che neanche negli anni 40…

0
0

A Viterbo il Natale non arriva, se cammini per strada specie di mattina poi, il clima, l’odore, non lo senti nemmeno: poi passi per Piazza dei Caduti (nella foto) è davvero avresti bisogno di due bicchieri di whisky per tirarti su;  sempre le stesse bancarelle, sempre gli stessi oggetti, nulla di particolare, nulla di originale, un quadro da provincia (depressa) anni 50. Manca proprio la vita a Viterbo, il ritmo della vita, c’è solo la monotonia, la ritualità del nulla: certo poi qualcuno cerca di approfittare di questo stato catalettico per organizzare iniziative fantasmagoriche, inventare falsi miti, ma nessuno può  smentire che l’atmosfera della città resti in ogni caso tristemente decadente. Non so quanto c’entri l’etnia, la psicologia, la crisi economica, ma a Viterbo si vive sempre peggio, la qualità della vita è scadentissima, la gente sorride poco, sembra un luogo abbandonato da tutti dove la gente si rifugia in casa per sfuggire alla noia. Possibile, insisto, che nel 2017 bisogna vedere in pieno centro cittadino un mercatino così insulso e inutile, possibile che nessuno abbia voglia di festeggiare il Natale anche come buono augurio? E allora chiudiamole le mura, non facciamoli neanche più entrare i turisti di passaggio, chiudiamoci in questa apatia che spezza il cuore e raffredda l’anima, se tutto deve andare così spranghiamo la città fino a data da destinarsi, immergiamoci in un lungo e riposante letargo cittadino, magari nel frattempo sarà passata per  l’aere qualche buona fatina del bene e della gioia e ci sveglieremo, se non più felici e contenti, almeno più leggeri.

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close