5 stelle, l’anomalia 5 stelle diventa sempre più patetica: finale da “opera buffa” per De Dominicis, vanesio militare responsabile di un autentico fallimento politico

Negli ultimi tempi uno dei metri per giudicare spesso le anomalie di Viterbo rispetto a molte altre zone della penisola sono risultati essere proprio i comportamenti dei 5 stelle locali, anonimi, sfilacciati, senza mordente, certo poco movimentisti e battaglieri. L’intervista che l’house organ della politica viterbese pubblica oggi al portavoce (ex, pare, ormai) De Dominicis ( nella foto) è un concentrato di tutto questo e anche di più. A partire dalla foto che sembra quella di una sezione in disfacimento di proloco ultraperiferica con il giocatore di tressette, il presidente con la figlia e altri due tre iscritti venuti a bere un bicchiere di vino per la serata: ma per finire poi  con le dichiarazioni dello stesso brigadiere De Dominicis che elenca una serie di risultati raggiunti di cui non si è accorto nessuno, rivendica esperienze arricchenti che non si son viste e offre il quadro di un movimento in continua attività sul territorio che forse avrà sognato qualche notte a casa sua.  In realtà i 5 stelle, nonostante la buona volontà di parecchi suoi componenti che neanche a farlo apposta hanno poi preferito col tempo altri lidi, a Viterbo sono stati un partito, un partito personale di De Dominicis che si è concentrato innanzitutto affinchè nessuno gli togliesse di mano lo scettro, la sua guerra è stata in primis interna contro oppositori e possibili avversari costretti ad andare via scientificamente dall’ostracismo ostentato di De Dominicis e dei suoi pasdaran: gente disposta a tutto pur di difendere il capo in un movimento che dovrebbe essere egualitarista e aperto: nulla di questo si è visto a Viterbo, solo un gruppo chiuso in se stesso, barricato verso l’esterno e preoccupato solo di restare tale. Perchè De Dominicis ha fatto tutto ciò? Cosa ci ha guadagnato oltre qualche permesso lavorativo e un po’ di esposizione mediatica? (a Viterbo, poi, dove ben si conosce il livello medio di stampa, radio, etc.): vedete il narcisismo a cosa può spingere un arrogante militare di provincia senza talento.  E, dopo l’ultima intervista, patetico e vanesio  oltre ogni limite di decenza.

 

(pasquale bottone)

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *