Home Cronaca 40 gradi all’ombra di Via Cairoli: un “inferno” che dovrà divenire almeno un “purgatorio”
40 gradi all’ombra di Via Cairoli: un “inferno” che dovrà divenire almeno un “purgatorio”

40 gradi all’ombra di Via Cairoli: un “inferno” che dovrà divenire almeno un “purgatorio”

0
0

Siamo passati più volte in questi giorni per Via Cairoli e davvero la situazione è pesante: lavori in corso sotto un sole bollente, attività commerciali molto marginalizzate ed in difficoltà, un’aria irrespirabile ed una vivibilità bassissima. Certo, i lavori vanno fatti, ed è un bene che siano partiti, ma forse un atmosfera infernale così si sarebbe potuta evitare: magari concordando vie d’uscita con residenti e commercianti o almeno contingentando maggiormente i tempi previsti per la realizzazione dei lavori, avrebbe avuto un effetto psicologico notevole su tutti. Ma una soluzione condivisa non è stata provata e certo l’afa record non aiuta: si può sperare che, passato ferragosto, si possa trovare una nuova soluzione fornendo incentivi alla ditta per una velocizzazione degli interventi previsti e trovando il modo di intensificarli in tempi più stretti. Certo in questi giorni Via Cairoli è davvero un luogo a rischio per soggetti particolarmente impressionabili, un invito alla fuga dal centro storico: ma l’amministrazione Michelini ha tutto il tempo per porre rimedio ai tanti inconvenienti nati lungo la via.

(p.b.)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close